Mar, Ott 23, 2018

La passione al servizio dei clienti

Per chi ama questo lavoro sa che un sottofondo musicale è molto importante e nella maggior parte dei casi, la professione, viene svolta in ambienti con musica;  lounge, ambience, hip hop, house o quant’altro. Per ascoltare un po’ di musica -emozionale-  vi consiglio di vedere questo sito ad opera di un musicista eccezionale che ho la fortuna di poterlo avere come amico. AMEMANERAMusica 300

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Ora ero io che dovevo gestirmi; nel comportamento, nei conti, nelle scelte da operare gestionalmente, nella risoluzione immediata dei piccoli (per fortuna) problemi con la clientela, che di volta in volta si presentavano. Ma era importante dimostrare, soprattutto a me stesso che, gli anni di gavetta erano serviti a qualcosa. Non fu per niente facile per i primi sei mesi, con tutti i debiti fatti e il locale vuoto, scegliere di non far entrare alcune persone che sarebbero state dannose per la quiete e la tranquillità che volevo creare come immagine del locale.

A poco a poco le persone normali cominciarono ad entrare e come era giusto cominciarono anche apprezzamenti e critiche. Avevo scelto di mettermi su di un palcoscenico e dovevo accettare tutto. Non potevo sottrarmi al giudizio di un pubblico tanto desiderato.

Io da giovane avevo bevuto e provato quasi di tutto, a volte esagerando. Ora era importante per me insegnare ai clienti giovani il giusto approccio con l'alcol e ai clienti più esperti offrire un servizio ineccepibile e un qualità ai massimi livelli in un ambiente confortevole come il salotto di casa.

Mi ero anche imposto delle regole che per essere coerente con me stesso dovevo far rispettare alla clientela. Gli anni passano e cambiano anche la forma di pensare delle persone.

Dopo dodici anni di difficoltà,soddisfazioni, momenti entusiasmanti e momenti commoventi, dovetti chiudere il locale per motivi di rumore e la cosa mi fece entrare in una depressione che forse a tutt'oggi non ho ancora totalmente assorbito. Per ricominciare da zero in un posto dove conosci abitudini e costumi ho preferito spostarmi in un altro luogo. Da quasi dieci anni vivo in Spagna, in una cittadina sulla costa dell'Andalusia che mi ha dato molti nuovi input e aiutato a superare in parte il colpo ricevuto.